Ultima modifica:
11-06-2019

Agricoltura di gamberetti al lago Chilka, Odisha, India

Il conflitto tra gli abitanti del lago Chilika e la mafia dei gamberetti locali continua per oltre due decenni. L'espropriazione dei pescatori tradizionali di Chilika è iniziata quando il mercato globale delle esportazioni ha scoperto il suo potenziale del gamberetto negli anni '80.


Descrizione:

Il lago CHILIKA, che è la più grande laguna dell'acqua salmastra in India, era stata una fonte costante di sostentamento per le persone povere (casta programmata) che risiedono in più di 100 borghi di Fisher che circondano il lago nei distretti di Puri, Khurda e Ganjam di Odisha per decenni. Durante la fine degli anni '80 il boom del settore dei gamberetti mondiali a causa di un aumento della domanda di esportazione di gamberetti negli Stati Uniti d'America, il Giappone e i paesi europei è stato visto come un'opportunità d'oro per gli industriali e i politici indiani per aumentare i loro guadagni di cambio. Nel 1986, il governo di Odisha ha stipulato un accordo con il Tata per aprire una grande unità di acquacoltura di nome Tata Aquatic Farm Ltd. per affittare 1400 ettari di terreno a Chilika per la coltivazione del gambero per un periodo di 15 anni. Il governo ha avuto una quota del 10% nell'accordo che si opponeva dal Janta Dal. Tuttavia, quando il Partito Janta Dal è entrato nel potere nel 1989, ha semplicemente cambiato il nome della fattoria in Chilika Acquatic Farms Ltd e ha aumentato la quota del Govt al 49%. L'intera produzione della fattoria doveva essere elaborata ed esportata. La svolta annuale dalle fattorie doveva essere di Rs. 3000 Lakhs che doveva essere in valuta estera (1). $% E $% e le persone locali sono state mobilitate con l'aiuto iniziale di incontrare gli studenti (MTS), un gruppo di giovani radicali dall'Università Utkal di Bhubaneswar che ha regolarmente visitato il Bhubanes I villaggi di pescatori e hanno parlato con le persone a renderli più consapevoli dei problemi che l'industria dei gamberetti avrebbe portato a loro. Hanno anche preso provvedimenti per coinvolgere il Chilika Masyajibi Mahasangha, un'organizzazione di massa di 122 villaggi di reddito in Chilika, che lavora verso la protezione degli interessi dei pescatori. Il Chilika Bachao Andolan (CBA) è stato formalmente lanciato nel gennaio 1992 per lavorare come un'estensione di Chilika Matsyajibi Mahasangha nelle aree adiacenti al progetto per sparire il movimento (2). $% E $% & Nel corso degli anni, il conflitto guadagnato uno spettro più ampio e da solo proteste e scioperi, si sono trasformati violenti, dove il popolo locale ha rotto l'argine del progetto, e in cambio sono stati picchiati e incarcerati dalla polizia. $% e $% e il movimento ha aiutato a portare un Supremo Verdetto della corte a suo favore nel 1996 Quando fu dichiarato che tutte le fattorie di gamberetti a meno di 1000m dal lago di Chilika devono essere distrutte. Tuttavia, nonostante il verdetto, l'agricoltura dei gamberetti continua a prosperare nella zona. Le proteste della popolazione locale hanno solo risultati in violenza, il quale è il peggiore del 1999, quando 4 manifestanti, tra cui una donna è stata uccisa durante la protesta. $% E $% e un'altra area di ingiustizia ambientale è la chilika proposta (regolamento della pesca ) Bill, 2011 che è in sospeso per 10 anni, dopo l'opposizione dei pescatori locali. È stato prima proposto nel 2001 e ha provvedimenti a rendere il contadino illegale di Gamberetti ottenere lo status legale e promuovendo così la pesca non tradizionale nel lago. Questo ulteriormente mostra la prova del Nexus empio tra burocrati, politici e la mafia del gamberetto (3). $% E $% e ancora oggi, i problemi sono come irrisolti come erano due decenni fa, ei pescatori stanno ancora perdendo i loro mezzi di sostentamento, L'ambiente è inquinato e le proteste rimangono inaudite (4). $% e $% &

Informazioni di base
Nome del conflittoAgricoltura di gamberetti al lago Chilka, Odisha, India
NazioneIndia
Città e regioneOdisha.
Localizzazione del conflittoLago di Chilika.
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloConflitti legati alla conservazione della biodiversità
Tipo di confitto. Secondo livelloGestione delle zone costiere e umide
Itticoltura
RisorseGamberetti
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

5000 mt (tonnellate), cinque milioni di kg, di gamberetti sono stati prodotti in Chilika nel 2013-14 (5). Nel 2010, IPS News Service aveva riportato, dopo aver rinnovato scontri mortali tra i villaggi ", gli scontri sui diritti di pesca nel lago Chilka sono stati aumentati sia in numero che di intensità, afferma Biswapriya Kanungo, consulente legale alla federazione dei pescatori tradizionali di Chilka con sede a Orissa la cui appartenenza corre in migliaia di migliaia. "Le schermaglie o gli incontri gravi si verificano una volta al mese in media," aggiunge. Aumentare la popolazione, la pesca eccessiva, le scorte dei pesci impoverite e il degrado ambientale provocato da una serie di fattori, compresa la distazione, così come l'avvento della commerciale Agricoltura del gamberetto dentro e intorno a Chilka, hanno preso il loro pedaggio sul lago e la sua ricca biodiversità. La serietà della situazione che affronta il lago e i suoi abitanti ha portato a scontri frontali tra i villaggi di pescatori. "Il numero di pescatori attivi ha aumentato in modo esponenziale, quindi hanno barche da pesca ", afferma Durga Prasad Das, capo funzionale del palishree, un'organizzazione ambientale locale." L'espropriazione per I pescatori tradizionali di Chilka sono iniziati quando il mercato globale delle esportazioni ha scoperto il suo potenziale del gamberetto alla fine degli anni '80. "

Area del progetto100.000.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:100.000-200.000.
Data di inizio del conflitto:01/01/1990
Attori governativi rilevanti:Governo di Orissa.
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Incontrare gli studenti. Chilika Bachao Andolan. Chilika Matsayjibi Mahasangha.
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Studenti
Pescatori
Forme di mobilitazione:Blocchi stradali o picchetti
Lavoro di rete/azioni collettive
Azioni legali/giudiziarie
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Danni a proprietà/incendi dolosi
Scioperi
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Perdita di biodiversità, Inondazioni, Contaminazione dei suoli, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole
Potenziale: Fuoriuscite di contaminanti
Impatti sulla saluteVisibile: Malnutrizione, Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc), Altre malattie legate alla contaminazione ambientale
Potenziale: Problemi di salute pubblica connessi ad alcolismo, prostituzione ecc.
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Specifici impatti sulle donne, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Potenziale: Aumento della violenza e della criminalità, Aumento dei problemi sociali (alcolismo, prostituzione,ecc)
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Corruzione
Criminalizzazione degli attivisti
Morti, Omicidi, Assassinii
Sentenze favorevoli alla giustizia ambientale
Attacchi violenti ad attivisti
Sviluppo di proposte alternative:Proibire l'agricoltura di gamberetti industriali e proteggere l'attività di pesca su piccola scala proteggendo i diritti di pesca delle tradizionali fidanzati.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoSebbene il verdetto della Corte Suprema del 1996 fosse a favore, l'industria dei gamberetti illegale continua a prosperare, e ci sono scontri costanti tra i pescatori locali che stanno perdendo i loro mezzi di sostentamento e la mafia dei gamberetti che con l'aiuto di politici e burocrati stanno guadagnando profitti e diventa più ricco .
Meta informazioni
Ultima modifica11/06/2019
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.