Please zoom in or out and select the base layer according to your preference to make the map ready for printing, then press the Print button above.

Complesso industriale Portuário Governador Eraldo Gueiros (CIP), Pernambuco, Brasile


Descrizione:

Il complesso industriale del porto di Suape (CIP) fu lanciato nel 1974 dal governatore di Pernambuco, Eraldo Gueiros Leite, in alternativa al porto di recitazione, che secondo il piano generale era sovraccarico e doveva essere ristrutturato e ampliato, insieme a La costruzione di un complesso industriale. Secondo i suoi promotori, il progetto Port Suape, situato in un'area di ricche risorse naturali e in prossimità della capitale di Pernambuco, contribuirebbe allo sviluppo dello stato e al nord -est di Brasil.

< Codice> 0 Nel 1978, Suape - Complexo Industrial Portuário è stato creato ai sensi della legge statale 7763 con lo scopo di creare un grande distretto industriale nel settore dell'acciaio, petrolchimico e navale. A quel punto, iniziò il primo esproprio di terra (circa 13,5 mila ettari), per i lavori di costruzione del porto e delle infrastrutture correlate. Lo stato ha aumentato e facilitato l'impianto di industrie, la formazione dei lavoratori, la costruzione di infrastrutture portuali, il sistema stradale interno, l'approvvigionamento idrico, l'elettricità e le telecomunicazioni.

Da quando è iniziata la costruzione CIPS, nel territorio sono sorti numerosi conflitti. Il MST (Movimento SEM Terra) ha eseguito la sua prima occupazione a Pernambuco nel 1989, nelle terre dei CIP di Cabo de Santo Agostinho. Quattrocento famiglie hanno occupato queste terre, ma sono state violentemente represse dalla polizia. Secondo l'Unione degli agricoltori, queste famiglie hanno ottenuto il diritto di sfruttare temporaneamente la terra sotto un regime di prestito fino al 2005. Nel 2001, circa 200 lavoratori dei CIP hanno marciato a Recife Downtown. Queste famiglie hanno denunciato, tuttavia, che negli ultimi due mesi, due famiglie sono state attaccate da Suape Security Guards. Oltre al possesso del terreno, i lavoratori hanno anche richiesto che fossero creati programmi per incoraggiare la produzione agricola e gli investimenti in progetti di sviluppo commerciale.

Nel 2006, circa 319 famiglie sono state sfrattate dal loro terra, sotto una forte pressione da parte dell'azienda complesso de Suape. I manifestanti collegati al Movimento de Libertação Dos semaras sono andati all'Assemblea legislativa e al Palácio Das Princesas, dove sono stati ricevuti dal governatore Mendonça Filho, e hanno chiesto una soluzione alla situazione.

p.p1 {margine: 0,0px 0,0px 0,0px 0,0px; allineamento: giustificare; Indent di testo: 35.4px; FONT: 12.0px "Times New Roman"} Nel 2008, 10.000 persone hanno partecipato al Comitato per la cittadinanza (Comissão de Cidadania) nell'assemblea legislativa per aver sollevato la questione della non implementazione del Projeto Morador, stabilita nella legge del 2006. Questo capitolo ha stabilito la destinazione di 239 ettari di terra appartenenti alla società Suape per la costruzione di appezzamenti abitativi per gli sfollati che vivono nel complesso portuale. I presidenti delle associazioni di residenti di Engenho Massangana, Vila Claudete, piccoli agricoltori di Utinga de Baixo e Utinga de Cima e Engenho Serraria hanno partecipato a una riunione a Suape per definire i dettagli del decreto che regolano la legge statale nº 13.175 / 06.
Nonostante questi sforzi, Inn 2013 La società ha assunto violentemente il territorio degli abitanti e li ha lasciati senza risarcimento. La popolazione sfrattata era di circa 15 mila famiglie colpite.

Nel 2014 è stato denunciato che circa 1.300 famiglie non avevano accesso ai siti di pesca, poiché sono state fermate dalle guardie di sicurezza Suape. Oltre ad essere espropri dalle loro case, molte persone non hanno ricevuto un risarcimento e il lavoro promesso. I pochi che sono stati impiegati per la prima volta sono già stati licenziati perché non avevano la formazione necessaria. C'è stata un'audizione per accertare i fatti e secondo il presidente dell'OAB (CABO sezionale), queste persone non possono riprodurre la propria vita né materialmente né psicologicamente.

Le famiglie che rimangono nell'area contestata da Suape subiscono quotidianamente una serie di violazioni dei diritti umani perpetrati dall'amministrazione dei CIP al fine di impedire agli agricoltori di rimanere in la zona. Solo nel 2014, 232 famiglie di agricoltori e pescatori sono state espulse dal territorio occupato da Suape. Tutte le espulsioni, le violazioni dei diritti umani e le irregolarità sono perpetrate dall'amministrazione del complesso sotto la giustificazione illegale che il terreno appartiene a Suape.

L'avvocato che difende diversi occupanti abusivi Nella regione di Suape, denunciarono presunti schemi di simulazione di procedimenti legali nella regione di Cabo de Santo Agostinho per deviare le risorse pubbliche della società. Dopo l'episodio, l'avvocato ha iniziato a subire persecuzione.

Nel 2016, residenti e pescatori colpiti dal complesso di Suape hanno protestato in reciio. La mobilitazione mira ad aprire un processo di negoziazione per rimanere sul terreno e richiedere la fine delle violazioni dei diritti umani.

p.p1 {margine: 0,0px 0,0px 0,0px 0,0px; allineamento: giustificare; Indent di testo: 35.4px; FONT: 12.0px "Times New Roman"}

p.p1 {margine: 0,0px 0,0px 0,0px 0,0px; allineamento: giustificare; Indent di testo: 35.4px; FONT: 12.0px "Times New Roman"}

p.p1 {margine: 0,0px 0,0px 0,0px 0,0px; allineamento: giustificare; Indent di testo: 35.4px; FONT: 12.0px "Times New Roman"}

Informazioni di base

Nome del conflittoComplesso industriale Portuário Governador Eraldo Gueiros (CIP), Pernambuco, Brasile
NazioneBrasile
Città e regionePernambuco
Localizzazione del conflittoCabo de Santo Agostinho e Ipojuca
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)

Causa del conflitto:

Tipo di conflitto. Primo livelloInfrastrutture e cementificazione
Tipo di confitto. Secondo livelloIndustria chimicha
Discariche, trattamento rifiuti speciali/pericolosi, smaltimento illegale
Reti d'infrastrutture per il trasporto (strade, ferrovie, idrovidie, canali, gasdotti, oleodotti, ecc)
Inquinamento legato al trasporto (sversamento, polveri, emissioni)
RisorseAcciaio
Prodotti chimici
Strutture di trasporto

Dettagli del progetto e attori coinvolti

Dettagli del progetto

- Tra il 2011 e il 2012, Suape ha impiegato più di 50 mila persone. Secondo il rapporto del 2009 del 2009, c'erano 46.700 nuovi posti di lavoro diretti e 150 indiretti, con una crescita del 3,5% nel prodotto interno lordo.

-Cips si trova sulla costa meridionale dello stato di Pernambuco, vicino alla foce dei fiumi Tatuoca e Massangana, aggiungendo una zona territoriale di 2.665,4 km2 e una popolazione residente di 1.137.381. Tra i progetti principali ci sono: la raffineria di Abreu e Lima, la petrolchimica di Suape e il palo navale che costituiscono l'area di influenza diretta che ha subito il danno più grande. Il territorio strategico di Suape è interconnesso a oltre 160 porte presenti in tutti i continenti. Nell'anno 2016 CIP avevano installato 77 industrie nel suo territorio. Dal 2007 al 2010, CIPS ha ricevuto 17 miliardi di dollari per l'attuazione dei principali progetti di strutturazione, $ 62,3 miliardi dal governo federale, dal programma di accelerazione della crescita, oltre 596 milioni di dollari di investimenti e investimenti finanziati dal governo di Pernambuco Nel 2010. Al culmine delle opere, tra il 2011 e il 2012, Suape ha impiegato più di 50 mila persone. Secondo il rapporto del PAC del 2009, sono stati registrati 46.700 nuovi posti di lavoro diretti e 150 indiretti, con una crescita del 3,5% nel prodotto interno lordo, il più grande nel nord -est.

Area del progetto266.540
Tipo di popolazioneUrbana
Popolazione impattata:1.137.000
Data di inizio del conflitto:1974
Imprese coinvolte (private o pubbliche) Companhia Hidrelétrica do São Francisco (Chesf) from Brazil
Termopernambuco from Brazil
Concessionária Rota do Atlântico from Brazil
Companhia Siderúrgica Nacional from Brazil
Queiroz Galvão from Brazil
Van Oord from Netherlands
Attori governativi rilevanti:Ministério da Saúde do Brasil, Estado de Pernambuco, Instituto Nacional de Colonização e Reforma Agrária (incra),
Istituzioni internazionali o finanziarieTaquari Participações from Brazil
Banco Nacional de Desenvolvimento Econômico e Social (BNDES) from Brazil
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Movimento Ecossocialista de Pernambuco (MEP), Movimento dos Trabalhadores Rurais sem Terra (MST), Ligas Camponesas, Federação dos Trabalhadores Agricultores de Pernambuco (Fetape), Centro Das Mulheres Do Cabo (CMC), Comissão Pastoral da Terra (CPT), FUCO (Fetape), Centro Das Mulheres Do Cabo (CMC), Comissão Pastoral da Terra (Cpt) - Espaço Socioambieral (più di 20 organizzazioni locali nella regione di Suape), CONSELHO Pastoral Dos Pescadores (CPP), Movimento de Libertação dos semaras (MLST). Supportatori: Federação de Órgãos para assistência sociale educativo (FASE), Aiuto d'azione, Fundação Osvaldo Cruz (Fiocruz),

Conflitto e mobilitazione

Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:
Scienziati / professionisti locali
Gruppi etnici/razziali discriminati
Contadini senza terra
Gruppi religiosi
Contadini
Organizzazioni sociali locali
Movimenti sociali
Pescatori
Popoli indigeni
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Organizzazioni/comitati di donne
Lavoratori informali
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Occupazione di terre
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Blocchi di strada, uso di stazioni radio della comunità per condividere informazioni

Impatti del progetto

Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Desertificazione, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Degradazione paesaggistica, Inquinamento acustico, Contaminazione dei suoli, Erosione, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica, Altro (specificare sotto)
Potenziale: Inondazioni, Riscaldamento globale
Altro (specificare sotto)Impatti specifici sulle mangrovie (circa 600 ha di mangrovie sono stati distrutti), impatto specifico sugli ecosistemi marini a causa dell'inquinamento
Impatti sulla saluteVisibile: Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento dei problemi sociali (alcolismo, prostituzione,ecc), Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine
Altro (specificare)Forze di sicurezza militarizzate specifiche legate alle compagnie denominate "Milícias de Suape"

Risultati

Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Corruzione
Criminalizzazione degli attivisti
Migrazioni/sfollamenti
Repressione
Rafforzamento della partecipazione
Attacchi violenti ad attivisti
Applicazione della legislazione vigente
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoIl progetto è in corso

Fonti e materiali

Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

Convenção no 169 da Organização Internacional do Trabalho (OIT)

State Law No. 7,763 for the creation of the public company Suape - Complexo Industrial Portuário, with the purpose of creating a large industrial district in the steel, petrochemical, and naval.

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

Oliveira, R. S. SAÚDE E DESENVOLVIMENTO: um estudo sobre as condições sociossanitárias em municípios do território estratégico de Suape;

Barreto, N.M.S.; Júnior, L.P.Q. A (re)produção do espaço capitalista nas áreas de grandes empreendimentos: uma análise comparativa entre os conflitos socioambientais nos Complexos Portuários do Açu e de Suape. Boletim do Observatório Ambiental Alberto Ribeiro Lamego, Campos dos Goytacazes/RJ, v. 6 n. 1, p. 57-67.2012.

A (re)produção do espaço capitalista nas áreas de grandes empreendimentos: uma análise comparativa entre os conflitos socioambientais nos Complexos Portuários do Açu e de Suape. Nina Maria de Souza Barreto; Luiz de Pinedo Quinto Júnior
http://www.essentiaeditora.iff.edu.br/index.php/boletim/article/view/2177-4560.20120004/153

COMPLEXO DE SUAPE: 36 ANOS DE UMA TRISTE HISTÓRIA
http://forumsuape.ning.com/profiles/blogs/complexo-de-suape-36-anos-de-uma-triste-historia

"Governo vai honrar projeto habitacional"; "Empresas e posseiros"
http://www.alepe.pe.gov.br/2008/03/26/reuniao-com-secretarios-vai-discutir-implantacao-do-projeto-morador-em-suape/

Banco de dados CPT e reportagem do Jornal do Comércio, presente em - Adriana Guarda: [JC] Suape, terra de conflitos
https://www.youtube.com/watch?v=eBlr0SvEpKk

SOCIOAMBIENTAIS EM PERNAMBUCO (BRASIL).
http://www.rimisp.org/wp-content/uploads/2013/03/162.pdf

Problema Social em Suape - Editorial do Jornal do Comércio publicado em 2009-
http://blogs.ne10.uol.com.br/jamildo/2009/09/09/problema-social-em-suape/.

SUAPE. Empresas instaladas em Suape.
http://www.suape.pe.gov.br/pt/negocios/mapa-de-empresas

Media correlati - links a video, campagne, social networks

Vídeo no youtube: "DENÚNCIA: esta é a forma real de Geraldo Júlio governar em Suape".
https://www.youtube.com/watch?v=yAICTARNXTI

Vídeo: Tatuoca, Ilha Roubada (2014)
(https://www.youtube.com/watch?v=y5Rt0Tw0w1A)

Meta informazioni

Ultima modifica22/03/2019
ID del conflitto:3984

Images

 

SUAPE Insustentável

Source: Fórum Suape | Esp socioambiental (2016) http://forumsuape.ning.com/profiles/blogs/comunidades-de-suape-realizam-ato-publico-no-recife

Porto de Suape