Please zoom in or out and select the base layer according to your preference to make the map ready for printing, then press the Print button above.

Melghat Tiger Reserve, Maharastra, India


Descrizione:

Le foreste Melghat sono situati in Satpuda colline dell'India centrale nella regione Vidarbha del Maharashtra. Oltre ad essere ospite di una ricca diversità di fauna selvatica, la regione è anche sede di una varietà di comunità come Korkus, Gonds, Gawlis, Balai, Halbi, Wanjari, Nihals, Burads e Rathiya. È stato dichiarato riserva della tigre nel 1973/74, e poi con la nuova normativa sotto la protezione Wildlife Act (WLPA 2006) modifica, un'area inviolabile, o habitat della tigre critica (CTH), è stato notificato nel 2007. Il conflitto ha cominciato a sorgere dal momento che il progetto è stato notificato. Ci sono stati 181 villaggi che vivono intorno e dentro la Tiger Reserve, di cui 39 sono stati messi sotto multipla Area Uso dal 1994. Questi 39 villaggi sono stati minacciati di trasferimento fin dall'inizio e non erano più autorizzati a utilizzare le risorse naturali disponibili nel bosco zona per la loro sostenibilità [1]. $% in seguito, nel 2003 ha iniziato il trasferimento di altri 3, Vairat, Churni e Dhargad, che ha ottenuto completato entro il 2012. dal 2007 la notifica, processo di delocalizzazione è in corso e una serie di 16 villaggi corrispondente a 2.952 le famiglie sono stati trasferiti dal CTH (Lok Sabha, 2019/12/07). La tensione aumentò dal maggio 2007, quando una risoluzione governo ha chiesto il trasferimento di 84 villaggi della zona centrale della riserva della tigre [4]. Dopo l'applicazione della legge forestale Rights gli abitanti del villaggio hanno iniziato a rivendicare i loro diritti secondo FRA, ma in molti casi, i diritti sono stati respinti e gli abitanti dei villaggi sono stati forzatamente trasferiti come encroachers considerati [3] .Nel 2015, il dipartimento forestale ha cercato di rimuovere gli insediamenti dal Melghat Tiger Reserve (MTR), che sono stati considerati invasori. Ci sono stati gli insediamenti oltre 300 ettari di terreno nei villaggi ofDhakna, Sawrya, Bhandum, Borikheda, Gadgabhandum, Dabhiya, Dolar e Gadgamalur. Gli abitanti dei villaggi che potremmo definire il loro status terra e danno prova è stata data la terra, ma quelli che non potevano, wereremoved con l'aiuto delle forze di protezione speciale (SPF) chiamati da Pench e Tadoba riserve [6]. $% Presidente della Rural Education persone di movimenti, 'la gente non vuole il trasferimento ma il governo sta costringendo loro di uscire' [2] tensione .La era di nuovo visibile nel 2017, quando un certo numero di 600 famiglie ottenuto trasferita dal villaggio Rokhinkidi in Akot Wildlife divisione della MTR [4]. Un gruppo di 1.200 tribali provenienti da 8 paesi, che sono stati trasferiti 5 anni fa da MTR, rientrò nella zona centrale e occupato il posto per 36 ore, per chiedere migliori strutture di riabilitazione e una migliore compensazione. E 'stato affermato che nel nuovo posto rilocato non c'erano strutture sanitarie, senza istruzione e senza riserve idriche [5, 9]. Anche in questo caso il 23 gennaio, è stato riferito che un gruppo di persone tribali interessati dal progetto MTR è stato protesta per migliori servizi di rilocazione. In segno di protesta, circa 40 guardie forestali sono rimaste ferite [7]. $% $% Nel sito WCS-India, si legge che un relocationproject chiamato 'riabilitazione volontaria' viene portato avanti con il sostegno della ONG in Melghat Tiger Reserve ha portato da Vinod Shivakumar, DCF, Gugamal Divisione della fauna selvatica, Chikhaldara. L'articolo aggiunge che WCS-India ha firmato un protocollo d'intesa con la Melghat TR Conservation Foundation e attivisti sociali sono stati reclutati per svolgere attività di delocalizzazione di volontariato [13]. Tuttavia, come sottolineano in un rapporto del marzo 2020 [14], il cosiddetto ‘ricollocazione volontaria’ continua ad essere illegale in quanto non seguono le linee guida previste riconoscimento dei diritti ai sensi della legge diritti della foresta, 2006; la compensazione viene offerto è incompleta e anche dopo il pacchetto ricollocazione volontaria è respinta, gli abitanti del villaggio continuano a pressione faccia essere trasferito. $% questo include terreni forestali deviato per i progetti di pannelli solari per il quale più di 1760 alberi sarebbero tagliati causando elevata perdita di biodiversità [ 12]. Nel mese di agosto 2018, di una proposta da MTR chiesto di aggiungere 467 km quadrati di area di buffer. Questo sarà ampliato sia in foreste e terreni boschivi che includerà 118 abitanti del villaggio. Sarà poi diventerà il quarto più grande TR in India [10] $% $% la comunità si prende cura di 4.500 ettari di terreno boschivo e di raccolta di bambù e di altre risorse per il loro sostentamento.; le attività sono coordinate da un comitato di gestione CFR [15]. $% & $% &

Informazioni di base

Nome del conflittoMelghat Tiger Reserve, Maharastra, India
NazioneIndia
Città e regioneMaharastra
Localizzazione del conflittoAmravati
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)

Causa del conflitto:

Tipo di conflitto. Primo livelloConflitti legati alla conservazione della biodiversità
Tipo di confitto. Secondo livelloCreazione/conservazione di riserve/parchi naturali
RisorseTerra
Servizi turistici

Dettagli del progetto e attori coinvolti

Dettagli del progetto

Melghat è stata dichiarata riserva della tigre ed è stato tra i primi nove riserve tigre notificati nel 1973-74 sotto il Tiger Project. Si trova all'estremo nord del distretto di Amravati al confine del Madhya Pradesh, nel sud-ovest catene montuose Satpura.

La distesa iniziale della zona era 1571,74 mq. Km. comprendente Gugumal e Melghat Santuario. Nel 1994, il Governo. è uscito con la sua notifica finale attestante Melghat come Wildlife Sanctuary con una superficie di 1.150,03 sq.km lasciando fuori una zona che era preoccupato da insediamenti umani.

Dopo la modifica WLPA 2006, il critico Tiger Habitat è stato notificato nel 2007, seguito alla notifica di un buffer nel 2010. Con la notifica di 2007 in effetti, l'area inviolata è aumentata da 361,28 chilometri quadrati per una zona inviolabile critica di 1500,49 chilometri quadrati , composto da Melghat WLS e il Parco nazionale Gugamal (1150,03 chilometri quadrati.), Narnala WLS (12,35 km quadrati), Ambabarawa WLS (127,11 chilometri quadrati), Wan WLS (211.sq km). Più tardi, nel 2010, il governo statale ha dichiarato 1268,03 chilometri quadrati come buffer della zona che comprende Melghat TR di divisioni territoriali di Akola 1, Buldhana, Oriente e Occidente Melghat.

Attualmente, il nucleo notificata e il buffer della riserva di tigri insieme coprono una superficie totale di 2768,52 km quadrato coprono oltre i distretti di Amravati, Akola e Buldhana. Situato nel bacino idrografico del fiume Tapti, Melghat, una foresta raccolta dell'acqua, fornisce il 30 per cento di tutta l'acqua dolce disponibili per le persone che vivono nelle vicinanze.

Area del progetto276.852
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:60.000
Data di inizio del conflitto:1994
Attori governativi rilevanti:Foresta Dipartimento Maharastra
Tiger Conservation Authority nazionale (NTCA)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:KHOJ ONG
Movimenti Istruzione rurale del Popolo (PREM)

Conflitto e mobilitazione

Intensità del conflittoBassa (attività modesta di organizzazioni locali con scarsa capacità di mobilitazione)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Forme di mobilitazione:Occupazione di terre
Lettere e petizioni di reclamo
Proteste di strade/manfestazioni
Rifiuto di risarcimento/compensazioni

Impatti del progetto

Impatti ambientaliVisibile: Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Potenziale: Perdita di biodiversità, Degradazione paesaggistica, Erosione
Impatti sulla saluteVisibile: Malnutrizione
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra
Potenziale: Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo

Risultati

Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Compensazioni
Migrazioni/sfollamenti
Repressione
Sviluppo di proposte alternative:Khoj e altre organizzazioni stanno spingendo per i diritti della comunità, ai sensi della legge diritti della foresta, di essere riconosciuti nella loro terra foresta. Questo per portare la comunità di controllare e gestire le risorse naturali e la biodiversità della zona.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoCome risultato della riserva di tigri proiettare una serie di 2.952 famiglie sono stati trasferiti. La maggioranza non sono stati consultati.

Fonti e materiali

Altri commenti:Siamo grati per le informazioni condivise da Purnima Upadhya dall'organizzazione KHOJ.

Meta informazioni

Ultima modifica24/05/2019

Images

 

Melghat Tiger Reserve entrance

Photo retrieved from: https://amravati.gov.in/tourism-melghat/

Relocated tribals protest at Melghat reservr

Photo retrieved from: https://indianexpress.com/article/india/relocated-tribals-protest-at-melghat-reserve-return/