Please zoom in or out and select the base layer according to your preference to make the map ready for printing, then press the Print button above.

Mumalai Tiger Reserve e dispute sulla terra, Tamil Nadu, India


Descrizione:

Nell'aprile del 2007, il governo statale Tamil Nadu ha dichiarato il santuario della fauna selvatica di Mudumalai ad essere una riserva di tigre, ai sensi della Sezione 38 V dell'Atto di protezione della fauna selvatica del 1972, nel tentativo di conservare le popolazioni di tigre in diminuzione del paese. La Dichiarazione della Riserva Tigre (TR) è stata sostenuta da un gruppo comunitario non tribale, i Chettys, che vivono all'interno della riserva della Tigre e che hanno iniziato il rilassamento esigente fino al 1979 [1]. Il conflitto all'interno di quest'area è multi-frontale come le diverse comunità hanno varie esigenze. Mentre i Chettys stanno chiedendo il trasferimento [4], le comunità tribali hanno continuato a resistere e rimanere all'interno del TR [1]. $% $% $% Il conflitto sul corridoio è stato animato in seguito all'aggretendo il Gov. per acquisire 2822 ettari dal 44.800 HA Plateau per un corridoio di elefante proposto. Di questo, 1.710 ettari è privata. Il dipartimento forestale e i gruppi di conservazione della fauna selvatica sostengono la terra è richiesta per "Attività di gestione per prendersi cura degli elefanti e degli altri animali selvatici". Il conflitto è stato esentato il 21 aprile dello stesso anno, quando il Ministero dell'Ambiente e delle foreste dell'Unione (MOEF) ha presentato una dichiarazione nella Corte Suprema contro il nuovo corridoio. Ha detto che la terra privata che il governo dello stato propone di prendere il sopravvento include resort, proprietà, terreni coltivati ​​da circa 200 agricoltori e altre 700 famiglie Dalit e Adivasi che vivono lì per generazioni. Molti giovani Dalit e Adivasi sono impiegati come lavoratori nei resort. I loro diritti ai sensi della legge sui diritti della foresta (FRA) non sono ancora stati risolti, il Ministero ha notato [8]. $% $% Sono stati trasferiti dai villaggi di Bennai e Nellikarai.Questo seguito dal trasferimento di 55 famiglie tribali e 200 non tribali di Mandakarai , Nagampalli e Puliyalam Villages nel 2017-18.L'ultima fase, che dovrebbe superare nel 2019, coinvolge 25 famiglie tribali e 186 famiglie non tribali di Mudugulli e villaggi Gundital [9] $% $% e $% e indù e pergamene Entrambi hanno riportato il violento sfratto del villaggio di Vazhaithottam, situato nella zona del buffer della Riserva di Mudumalai Tiger nel 2017 [6,7]. È stato riferito che il 10 agosto 2017 un certo numero di 60 capanne, appartenente alla comunità tribale particolarmente vulnerabile (PVTG) di IRular, sono stati demoliti dal Dipartimento della Foresta. R. Ravi, Agente amministrativo del villaggio di Masinagudi, ha affermato che l'alta corte aveva emesso gli ordini per rimuovere le invasioni. Ha aggiunto che i passaggi sono stati presi dall'amministrazione distrettuale per trovare alloggi alternativi per le famiglie che risiedono qui [6,7]. Mentre la FD li consideri gli invalutati, gli IRULARS affermano che le terre avevano appartenenti a loro per molte generazioni, ma che la Federazione limitata dei produttori di latte cooperativa del Tamil Nadu Nadu ha "tradito" e ha preso in consegna i lavori promettenti ritorno [7]. Tuttavia, tali opportunità mai materializzate e la fattoria che è stata stabilita qui è stata chiusa. Mentre le piccole capanne di bambù vengono distrutte, gli hotel e i resort nella zona sono ancora in alto [7]. $% E $% &

Informazioni di base

Nome del conflittoMumalai Tiger Reserve e dispute sulla terra, Tamil Nadu, India
NazioneIndia
Città e regioneTamil nadu.
Localizzazione del conflittoNilgiri.
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)

Causa del conflitto:

Tipo di conflitto. Primo livelloConflitti legati alla conservazione della biodiversità
Tipo di confitto. Secondo livelloCreazione/conservazione di riserve/parchi naturali
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseTerra
Servizi ecosistemici

Dettagli del progetto e attori coinvolti

Dettagli del progetto

Mudumalai Tiger Reserve comprendente l'intera area del Santuario dei Mudumalai Wildlife e del Parco Nazionale si trova nel distretto di Nilgiris del Tamil Nadu. È stato dichiarato un santuario della fauna selvatica l'11 gennaio 1940 e successivamente è stato dichiarato parco nazionale il 2 gennaio 1990.

Nel 2007, l'intera area (321,00 km quadrati) della precedente riserva della tigre è stata dichiarata come nucleo / critico Tiger Habitat ha notificato VIDEO NO: 145, Ambiente e Foresta (FR-5) Dipartimento, datato: 28.12.2007 come da sezione 38 -V della legge della fauna selvatica (protezione), 1972. La riserva ha 321,00 chilometri quadrati come habitat di tigre core o critico e 367,59 chilometri quadrati come area tampone. L'area totale della riserva Tiger è oggi 688.59 chilometri quadrati.

Secondo la notifica, mostra che tutte le disposizioni relative alla consultazione e al consenso riguardano la dichiarazione di TR sono state rispettate.

I sette villaggi all'interno di Mudumalai Tiger Reserve sono abitati da quattro comunità. La maggior parte di loro appartiene alla comunità di Chetty di Mountadan. Gli altri appartengono a comunità tribali senza terra di Kattunayakan e Paniya.

Area del progetto68.859.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:15.000.
Data di inizio del conflitto:15/08/2008
Attori governativi rilevanti:Tamil Nadu Forest Department
Autorità nazionale di conservazione della tigre (NTCA)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Adivasi Munnetra Sangam.
Vivasayigal Thozhilalalargal Munnera Sangam

Conflitto e mobilitazione

Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Contadini
Popoli indigeni
Contadini senza terra
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Organizzazioni/comitati di donne
Gruppi etnici/razziali discriminati
Gruppi tribali di Kattunayakar e Paniya
Forme di mobilitazione:Occupazione di terre
Lettere e petizioni di reclamo
Proteste di strade/manfestazioni

Impatti del progetto

Impatti ambientaliPotenziale: Perdita di biodiversità, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Altro (specificare)
Potenziale: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Aumento della violenza e della criminalità, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Aumento dei problemi sociali (alcolismo, prostituzione,ecc), Specifici impatti sulle donne

Risultati

Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Delimitazione territoriale
Sentenze sfavorevoli alla giustizia ambientale
Migrazioni/sfollamenti
Repressione
Sviluppo di proposte alternative:Attuazione della legge sui diritti della foresta e debuttamento corretto con compensazione del terreno.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoIn questo complesso conflitto, la voce dei più poveri e senza terra non è ascoltata e la FRA è stata usata nelle mani dei più potenti. Lo sfratto è in corso senza cercare soluzioni reali.

Meta informazioni

Ultima modifica24/03/2019

Images

 

Eviction of Vazhaithottam village, Madumalai

Tamil Nadu evicts Adivasis from their homes in the Nilgiris in violation of the Forest Rights Act

Eviction of Vazhaithottam village, Madumalai

Tamil Nadu evicts Adivasis from their homes in the Nilgiris in violation of the Forest Rights Act

Madumalai Tiger Reserve

 

Madumalai Tiger Reserve