Please zoom in or out and select the base layer according to your preference to make the map ready for printing, then press the Print button above.

Parco nazionale di Rajaji e riserva della tigre, Uttarakhand, India


Descrizione:

Rajaji è un parco nazionale che comprende gli sciidiik, vicino ai piedi dell'Himalaya. Il parco è stato dichiarato un santuario della fauna selvatica nel 1983 e successivamente una riserva di Tiger il 15 aprile 2015. L'area è per lo più abitata dalla Comunità di Van Gujjars, una comunità nomaderale pastorale indigena originaria della zona del Kashmiri. Secondo un rapporto di orario dell'India, ci sono attualmente un certo numero di famiglie da 1,610 furgù Gujjars che vivono all'interno della Riserva di Rajaji Tiger (RTR), mentre 1.593 famiglie sono state trasferite negli ultimi 15 anni (Fanari, 2019). $% E ha iniziato a Battaglia legale. Ciò è andato avanti per i prossimi anni fino a settembre 2008, quando l'Uttarakhand High Court ha inviato una lettera di disprezzo al Direttore RTR che chiede di fermare il trasferimento illegale e riconoscere il diritto della Comunità secondo la legge sui diritti della foresta (FRA). Ciò è stata la prima volta in India che un'alta corte esplicita esplicitamente a favore della legge sui diritti della foresta all'interno delle aree protette [2]. $% Noorjamal, è stato arrestato su false accuse. In quell'occasione, migliaia di Dalit e Vanguajjarsprotato prendendo in consegna la stazione di polizia per un giorno [10]. I Van Gujjars stanno sostenendo i loro diritti della foresta ai sensi della legge sui diritti della foresta (FRA), ma la maggior parte delle loro affermazioni sono state respinte. Nel 2011 il governo di Uttarakhand ha dato un ordine di trasferirsi un certo numero di 228 famiglie della gamma Rajawali del Parco Nazionale del Rajaji [3]. Successivamente nel 2017, il Dipartimento Forestale ha dato all'ordine di sfrattare 200 famiglie dall'area Gohri Tiger Core, negando loro qualsiasi pacchetto di riabilitazione come considerato "encrorers". $% Negli ultimi anni, l'Uttarakhand High Court ha cercato di sfrattare il Van Gujjars cavalcare la legge. Innanzitutto, il 19 dicembre 2016, un ordine ha dichiarato il furgone Gujjars pericoloso per la fauna selvatica e la causa degli incendi boschivi, e quindi dovevano essere sfrattati entro un anno [ordine dell'alta della corte. 54 del 2016]. Più tardi, nell'agosto 2018A Highcourt Order ha definito illegale il soggiorno del Van Gujjar nell'area del buffer della Riserva di RAJAJI e Corbett Tiger, ordinando lo sfratto senza riabilitazione. Ciò ha attivato un'ondata di proteste, e il 24 settembre 2018 la Corte Suprema ha chiesto al governo di mantenere uno status quo sulla questione [8, 9]. $% Tu e la tua famiglia in carcere ". Mustafa ha informato il Mustafa Polizia hanno i diritti sotto FRA, ma gli agenti di polizia non ascoltarono e hanno iniziato a distruggere le loro capanne e insieme a sua moglie, 4 donne e bambini sono stati arrestati. Secondo le notizie condivise dagli attivisti della zona, Mustafa è stata successivamente battuta Alla polizia, e le donne furono anche battute [10]. Mustafa che ha combattuto per i suoi diritti sotto AFA è stato falsamente accusato anche nel passato (AIUFWP, comunicato stampa) [12,13]. $% e $% &

Informazioni di base

Nome del conflittoParco nazionale di Rajaji e riserva della tigre, Uttarakhand, India
NazioneIndia
Città e regioneUttarakhand.
Localizzazione del conflittoDehradun
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)

Causa del conflitto:

Tipo di conflitto. Primo livelloConflitti legati alla conservazione della biodiversità
Tipo di confitto. Secondo livelloCreazione/conservazione di riserve/parchi naturali
RisorseTerra
Servizi ecosistemici
Servizi turistici

Dettagli del progetto e attori coinvolti

Dettagli del progetto

Il parco nazionale di Rajaji si estende oltre 820 km2, in tre distretti di Uttarakhand: Haridwar, Dehradun e Pauri Garhwal. Nel 1983, tre santuari della fauna selvatica nella zona, vale a dire i santuari di Chilla, Motichur e Rajaji sono stati uniti in uno.

L'approvazione finale è stata accordata a Kudremukh (Karnataka) e Rajaji (Uttarakhand) per dichiarare come una riserva di tigre il 15 aprile 2015. Rajaji divenne la seconda riserva della tigre a Uttarakhand. L'habitat critico della tigre (CTH) della riserva Tiger è stata notificata il 10 aprile 2015, per un'area di 819,54 kmq e un tampone di 255.63 kmq .., in totale la riserva della tigre distribuita per 1075.17 kmq.

Le tribù Nomadi Van Gujjar e le comunità del villaggio forestale conosciute come coltivatori Tairiya si trovano nella zona di Shivalik Hills del Nord India. I Gujjars seguono l'Islam, hanno i loro clan, sono una comunità semi-nomaderale pastorale, praticando la transumanza. Nella stagione invernale, il Van Gujjars migra con le loro mandrie alle collinetti Shiwalik, ed in estate, migrano a pascoli in alto in montagna.

Area del progetto107.517.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:1,610.
Data di inizio del conflitto:01/01/1985
Attori governativi rilevanti:Uttarakhand Forest Department.
Autorità nazionale di conservazione della tigre (NTCA)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Tutta l'unione indiana della foresta che lavora a persone (AIUFWP).
Van Gujjar Kalyan Samiti (BGKS).
Van Panchayat Sangharsh Morcha.

Conflitto e mobilitazione

Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Organizzazioni sociali locali
Pastori
Organizzazioni/comitati di donne
Gruppi etnici/razziali discriminati
Van Gujjar.
Forme di mobilitazione:Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Occupazione di terre
Azioni legali/giudiziarie
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni

Impatti del progetto

Impatti ambientaliPotenziale: Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Degradazione paesaggistica, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Altro (specificare)
Potenziale: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Aumento della violenza e della criminalità, Perdità dei mezzi di sussistenza, Specifici impatti sulle donne, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo

Risultati

Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Sentenze sfavorevoli alla giustizia ambientale
Migrazioni/sfollamenti
Repressione
Rafforzamento della partecipazione
Attacchi violenti ad attivisti
Sviluppo di proposte alternative:Le comunità di Van Gujjars stanno chiedendo il riconoscimento dei diritti della foresta sotto FRA, sulla terra forestale abitata. Come gruppo pastorale e Nomadic La Comunità chiede il riconoscimento del diritto di "pascolo (sia sistemato che transumante) che il tradizionale accesso alle risorse stagionali delle comunità nomadi o pastoraliste" come sec. 3 (1) D della FRA.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoL'ordine della Corte ad alta corte continua a non riconoscere i diritti dei Gujjars dando l'ordine di sfratto sia dall'area del nucleo e del buffer. Ciò nega i diritti riconosciuti nell'ambito dei diritti forestali (FRA).

Fonti e materiali

Altri commenti:Siamo grati per le informazioni condivise da Tarun Joshi di Van Panchayat Sangharsh Morcha.

Meta informazioni

Ultima modifica19/02/2019

Images

 

Van Gujjars cattle

Van Gujjars herding their cattle for grazing. Retrieved from https://cjp.org.in/uttarakhand-van-gujjars-face-eviction/

Van Gujjar woman

A Van Gujjar woman preparing 'chapatis' at a rest stop during the tribe's semi-annual trek in the Himalayas. Retrieved from: https://www.downtoearth.org.in/blog/forests/van-gujjars-a-repeat-of-historical-injustice-61655

Gulam Mustafa beaten up by forest guards

Gulam Mustafa was beaten up by the forest guards while trying to evict him and his family from their home in the forest. Photo shared by AIUFWP.