Please zoom in or out and select the base layer according to your preference to make the map ready for printing, then press the Print button above.

Shell si rifiuta di ripulire fuoriuscita alla comunità Ikata, in Nigeria


Descrizione:

Ikata è un insediamento rurale relativamente grande nella nazionalità etnica di Ekpeye nel delta del Niger. È situato amministrativamente nell'area del governo locale di Ahoda East dei fiumi. L'agricoltura e la pesca della sussistenza sono la principale occupazione del popolo. La società di sviluppo del petrolio Shell ha iniziato le sue attività petrolifere nella Comunità nel 1964.
e
e il 28 giugno 2002, la pipeline SPDCS situata in un'area nella Comunità chiamata Akbor ha rotto e ha manifestato una grande quantità di olio greggio nei vari laghi, Fiumi e terreni agricoli nella zona. La fuoriuscita ha causato la deplorevole distruzione ambientale e le persone esposte a una vera minaccia di fame, malattie e rendimenti incalcolabili. Shell non ha mostrato alcuna intenzione genuina di fermare la fuoriuscita o pulire l'area impattata, nonostante le conseguenze sull'economia rurale, l'ecologia e la gente.
E
e
e

Informazioni di base

Nome del conflittoShell si rifiuta di ripulire fuoriuscita alla comunità Ikata, in Nigeria
NazioneNigeria
Città e regioneFiumi Stato
Localizzazione del conflittoIkata Community, Ahoada Area del governo locale
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)

Causa del conflitto:

Tipo di conflitto. Primo livelloEnergia (fossile, rinnovabile e giustizia climatica)
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di gas e petrolio
Inquinamento legato al trasporto (sversamento, polveri, emissioni)
RisorsePetrolio

Dettagli del progetto e attori coinvolti

Dettagli del progetto

Tipo di popolazioneRurale
Data di inizio del conflitto:28/06/2002
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Royal Dutch Shell (Shell) from Netherlands
Nigerian National Petroleum Corporation (NNPC) from Nigeria
Attori governativi rilevanti:National Petroleum Corporation nigeriane.
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Azione dei diritti dell'ambiente

Conflitto e mobilitazione

Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoSconosciuto
Gruppi mobilitati:Contadini
Popoli indigeni
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Pescatori
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Lettere e petizioni di reclamo

Impatti del progetto

Impatti ambientaliVisibile: Perdita di biodiversità, Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Fuoriuscite di petrolio, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque
Potenziale: Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole
Impatti sulla saluteVisibile: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni)
Potenziale: Malnutrizione, Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi, Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Malattie infettive, Morti
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Perdità dei mezzi di sussistenza, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Potenziale: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Aumento della violenza e della criminalità, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra

Risultati

Status attuale del progettoSconosciuto
Risultato del conflitto/risposta:Negoziazione in corso
Sviluppo di proposte alternative:-SPDC dovrebbe prendere misure immediate per fermare la fuoriuscita, pulire il disordine e la revisione della sua struttura invecchiata per prevenire e ulteriore ricorrenza -Shell dovrebbe inviare materiali di sollievo e pagare il risarcimento alle persone colpite. -La società dovrebbe dimostrare la responsabilità aziendale e la buona cittadinanza accettare la loro responsabilità ed evitare l'inganno aziendale e l'arroganza nel delta del Niger.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoLa fuoriuscita ha causato la deplorevole distruzione ambientale e le persone esposte a una vera minaccia di fame, malattie e rendimenti incalcolabili. Shell non ha dimostrato alcuna intenzione genuina di fermare la fuoriuscita o pulire l'area impattata, nonostante le conseguenze sull'economia rurale, l'ecologia e le persone.

Fonti e materiali

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

OilWatch report Nigeria 2002
http://www.oilwatch.org/doc/paises/nigeria/nigeria2002ing.pdf

National Mirror online
http://nationalmirroronline.net/new/chronology-of-oil-spills-in-rivers-state/

Meta informazioni

Ultima modifica08/04/2014
ID del conflitto:569