Please zoom in or out and select the base layer according to your preference to make the map ready for printing, then press the Print button above.

Yawal Wildlife Sanctuary, Maharastra, India


Descrizione:

Il Santuario della Wildlife di Yawal, nel distretto di Jalgaon dello stato del Maharashtra nell'India centrale, era sull'orlo di un collasso ecologico e sociale intorno al volgere del secolo. L'ampio contrabbando di legname e l'invasione delle terre forestali avevano gravemente degradato l'habitat nel corso degli anni. Ma, un'iniziativa collaborativa tra un'organizzazione regionale, Lok Sangharsh Morcha (LSM), formata nel 2000 e il dipartimento forestale locale, sostenuto da altri organismi governativi, ha portato a un incredibile rinascita nel santuario. $% $% $% $ % o la parte anteriore della lotta della gente, che è stata formata nel 2000; dell'organizzazione sociale e ambientale Kalpavriksh; e con le rispettive agenzie statali tra cui il dipartimento forestale. $% Tuttavia in un successo finale, prima della 2 e poi i restanti 4 villaggi all'interno dell'area principale hanno ricevuto il riconoscimento giuridico dei loro cfrs nel maggio 2018 (Dichiarazione basata sulle informazioni locali raccolte sul lavoro sul campo dall'autore). $% e $% &

Informazioni di base

Nome del conflittoYawal Wildlife Sanctuary, Maharastra, India
NazioneIndia
Città e regioneMaharashtra.
Localizzazione del conflittoJalgaon.
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)

Causa del conflitto:

Tipo di conflitto. Primo livelloConflitti legati alla conservazione della biodiversità
Tipo di confitto. Secondo livelloCreazione/conservazione di riserve/parchi naturali
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseLegname
Frutta e verdura
Pesce
bambù

Dettagli del progetto e attori coinvolti

Dettagli del progetto

Il Santuario della Wildlife di Yawal è situato nel distretto di Jalgaon di Maharashtra, nel centro dell'India centrale, si estende per 176 kmq ed è stato dichiarato come santuario della fauna selvatica nel 1969.

Area del progetto17.600.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:500.
Data di inizio del conflitto:01/01/1969
Data di fine del conflitto:01/05/2018
Attori governativi rilevanti:Maharastra Forest Department.
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Lok Sangharsh Morcha (LSM)
Kalpavriksh.

Conflitto e mobilitazione

Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Sviluppo di proposte alternative
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Lettere e petizioni di reclamo
Proteste di strade/manfestazioni

Impatti del progetto

Impatti ambientaliVisibile: Perdita di biodiversità, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Impatti sulla salutePotenziale: Malnutrizione
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Aumento della violenza e della criminalità, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Violazione dei diritti umani
Potenziale: Sgomberi/sfollamenti

Risultati

Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Miglioramenti ambientali, bonifiche, risanamento delle aree
Delimitazione territoriale
Negoziazione di soluzione alternative
Rafforzamento della partecipazione
Sviluppo di proposte alternative:Il Santuario della Wildlife di Yawal è stato dichiarato come area protetta, ma i 6 villaggi che vivono all'interno del parco hanno il loro riconoscimento legale dei loro diritti della foresta comunitaria (cfrs). Hanno iniziato un approccio di gestione della comunità forestale con il sostegno e la collaborazione del dipartimento forestale, comprese le attività di restauro e la piantagione degli alberi che hanno portato al restauro della fauna selvatica e della popolazione della tigre.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:SI
Spiegare brevemente il motivoLe comunità indigene hanno ottenuto il loro diritto di utilizzare e accedere alle risorse. È un esempio positivo dell'approccio di gestione della conservazione della comunità forestale collaborativa.

Meta informazioni

Ultima modifica03/09/2019

Images

 

Rally at Jalgaon on World Indigenous Day, 9 Aug 2016

A group of indigenous people from the Yawal Wildlife Sanctuary raising their voice for the recognition of their rights on the World Indigenous day

FRA claim verification progress

Spot verification of claim made under FRA in progress in Mindya village in October 2016. Retrived by: https://frontline.thehindu.com/environment/conservation/lesson-from-yawal/article9769795.ece

Restoration activities in Yawal Wildlife Sanctaury (YWS)

Yawal Village residents participating in a campaign of the Maharastra Forest Department to plant trees, in July 2016. Retrieved by: https://frontline.thehindu.com/environment/conservation/lesson-from-yawal/article9769795.ece

Rally at Jalgaon on World Indigenous Day, 9 Aug 2016

A group of indigenous people from the Yawal Wildlife Sanctuary raising their voice for the recognition of their rights on the World Indigenous day

Restoration activities in Yawal Wildlife Sanctaury (YWS)

Yawal Village residents participating in a campaign of the Maharastra Forest Department to plant trees, in July 2016. Retrieved by: https://frontline.thehindu.com/environment/conservation/lesson-from-yawal/article9769795.ece

FRA claim verification progress

Spot verification of claim made under FRA in progress in Mindya village in October 2016. Retrived by: https://frontline.thehindu.com/environment/conservation/lesson-from-yawal/article9769795.ece